Studi?

Top view of students studying at the main hall university

Eccoti qui, ben arrivata Matricola!

 

Sappiamo perfettamente come ti senti:

entusiasta all’idea di iniziare una nuova vita lontano da casa e passare da una festa universitaria all’altra,

andare a lezione (o non andare…Ma è sconsigliato!),

conoscere nuove persone e… Provvedere a:

trovare cibo, cucinarlo, differenziarlo,

pulire la stanza e le zone in comune,

pagare le bollette solo dopo aver fatto calcoli degni di un pull di scienziati,

fare la lavatrice, stendere e stirare!

Niente panico, l’impatto è  traumatico ma con qualche consiglio non chiamerai casa pregando di tornare!

Eccoti un primo kit di sopravvivenza in #10 passi

 

#1 Università di Pisa: l’Univesità di Pisa, offre un servizio di orientamento in entrata, Matricolandosi, attivo da luglio a ottobre.

#2 Diritto allo studio, tasse, borse di studio, posto alloggio, carta servizi: un sito da consultare e tenere sempre presente è quello del DSU Toscana.

Consiglio spassionato: arriva a Pisa con una copia dell’ISEE, ti servirà comunque per chiedere le più varie agevolazioni.

AAA ATTENZIONE: se non rientri nei parametri indicati per accedere alle borse di studio fai comunque la richiesta per la riduzione delle tasse universitarie, trovi tutto sul tuo account personale di Alice .

#3 Diritto allo studio Regione Sardegna: la Regione Sardegna prevede dei contributi affitto per gli studenti sardi che studiano fuori dall’isola e degli assegni di merito per diverse categorie di studenti

#4 Dormire: hai deciso di vivere da solo? Vuoi condividere un appartamento con altri studenti?

Visita la nostra sezione CASA.

Se invece prendi in considerazione l’idea di vivere in un pensionato sappi che:

– L’Università affitta dei posti letto nelle residenze universitarie;

– Ci sono diversi pensionati universitari, alcuni solo maschili o solo femminili, laici o cattolici.

Noi ti consigliamo Cappuccini Hall!

 

#5 Biblioteche, aule studio: i poli universitari dispongono di biblioteche e aule studio, mentre un’alternativa più social è sicuramente l’aula studio Pacinotti, dotata di wi-fi e ameno giardino.

Altri siti di studio da non sottovalutare sono le biblioteche comunali e provinciali.

Consigliato durante la bella stagione è sicuramente lui 🙂

#6 Mangiare: le mense universitarie sono sparse in modo uniforme in città ma se il tempo è tiranno ci sono panetterie, pizzerie e rivenditori di kebap sparsi ovunque.

Per i cuochi provetti in cerca di ispirazione c’è sempre questo!

#7 Socialità: la parola d’ordine per chi arriva in una nuova città è socializzare!

Per saperne di più visita la nostra sezione dedicata allo svago.

#8 Spostarsi: rassegnati, la bicicletta a Pisa è un mezzo di trasporto fondamentale e diventerà il tuo bene più prezioso.

Curala, difendila, investi su una buona catena e impara l’arte del parcheggio sicuro.

Evita di comprare una bicicletta fuori dalle mense universitarie o da uomini d’affari improvvisati:

quella bicicletta che ti sembra strafiga ha sicuramente un padrone e non sei tu.

Quindi, come fare?

A Pisa, il trasporto urbano è curato dalla CPT, sono previsti abbonamenti per studenti.

#9 Sport: il CUS è uno dei punti di riferimento degli studenti.

Per saperne di più visita la nostra sezione sport.

#10 Sconti&Co: l’Università ha stipulato diverse convenzioni che prevedono degli sconti per gli studenti. Troverai comunque esercenti che applicano spontaneamente una tariffa agevolata per gli iscritti ad un corso di laurea dell’ateneo.

Unica condizione: esibire il libretto universitario!!!

#11 Ma non erano 10? Si, ma abbiamo ancora una cosa importante da dirti: non sottovalutare ciò che stai vivendo, è un grande cambiamento! Ricostruire una vita lontano dagli affetti di sempre e sostenere un impegno importante come lo studio può creare qualche momento di difficoltà.

Contattaci! Siamo qui anche per questo!

Condividi/Share on
FacebookTwitterGoogle+WhatsAppPinterestTumblrSkypeGoogle GmailCondividi